venerdì 23 maggio 2014

La merda viene sempre a galla

L'avevamo detto, che la merda viene sempre a galla.
MOLTENESI SVEGLIATEVI

30 commenti:

  1. Roba da rimanere senza parole,possibile che in Comune una cosa così grave passi tranquillamente? Va bene i marciapiedi,ma quando siamo morti chi ci cammina sopra? Un'assembleina no? Non mi pare che le assemblee siano il piatto forte di questa amministrazione,basti vedere il PGT hanno fatto tutto senza indire un'assemblea,alla faccia della partecipazione!

    RispondiElimina
  2. Per cercare di vincere queste elezioni cosa si arriva a fare !!!! TERRORISMO PSICOLOGICO
    Per fortuna la gente conserva buona memoria.
    Chi ha permesso alla ditta Redaelli di insediarsi in quella località con una variante ad hoc ?
    Quale attività svolge la ditta Redaelli da 20 anni or sono ? Agricoltura biologica !!!!
    Ma fatemi il piacere ..........................

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non c'è niente di strano e il problema non esiste perchè non dirlo. E' passato un'anno dalla richiesta , a ottobre la prima riunione,a già ma l'amministrazione di molteno era assente,per queste cose che sono piccole schiocchezze. Agli abitanti di raviola è stato comunicato che oltre a non aver fatto la tangenzialina il traffico pesante aumenterà di molto, e come vivranno sapendo quello che si andra a trattare, amianto fanghi ecc. Abbiamo l'esempio del bruciaossa o si vengono a fare i controlli , se è vero, ma la puzza continua ad esserci e non è certo chanel n. 5. E non si sa nemmeno se è salutare o nel futuro ci saranno problemi di salute.. Questo non insegna niente?

      Elimina
    2. Caro così come è stato impostato il video serve solo a racimolare qualche voto creando TERRORISMO PSICOLOGICO.
      SIAMO ONESTI E PERSONE SERIE NON QUAQUARAQUA'

      Elimina
    3. Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, l'attività di redaelli è un'attività come un altra svolta finora in modo molto corretto e professionale la svolge lì perché ha ottenuto le autorizzazioni per poterlo fare. Per fare invece quello che ha in animo di fare, per una scelta strategica dell'azienda, deve ottenere altre autorizzazioni. Per ottenerle deve seguire certe procedure,
      1° deve avere un' area edificabile industriale.
      2° deve chiedere la verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale per un impianto di trattamenti rifiuti inviando lo "studio preliminare ambientale" alla provincia, al comune ed all'ARPA.
      Questo documento è nelle mani del comune da luglio 2013, e l'amministrazione ne è perfettamente a conoscenza.
      Non so quando la ditta Redaelli ha chiesto al comune la possibilità di ottenere un cambiamento di destinazione di un'area che presumo fosse agricola e trasformarla in industriale, deve per forza aver segnalato al comune quanti metri quadrati di superficie coperta le servivano e indicare che tipo di attività intendeva svolgervi. Il comune ha accettato la richiesta e ha inserito questo cambiamento nel PGT. Ad ottobre 2013 è stata convocata la prima seduta della conferenza dei servizi, dove tutti gli interessati si trovano assieme a discutere la pratica,e questo per velocizzare l' acquisizione dei pareri in merito, da parte degli enti preposti. Alla prima seduta il comune non si è presentato (perciò) non ha nulla da obiettare, la seconda ci sarà a giugno e ........Il nocciolo della questione è, aldilà delle criticità ambientali in tutti i sensi, credo che vada stigmatizzato un aspetto, ed è questo: il sindaco che per forza conosce tutti i dettagli della questione non dice ai suoi cittadini cosa bolle in pentola, è questo che fa inorridire; secondo logica, verrebbe da pensare anche che, visto il numero di mezzi / giorno indicati da Redaelli in entrata nell'azienda la "tangenzialina" promessa dal sindaco e realizzata con i soldi del comune, serva solamente a Redaelli, anche perché i mezzi devono anche uscire. In conclusione è evidente che tutta la questione è passata sottotraccia e poi..... Non si amministra così un paese nessuna giustificazione è concessa, basta alle mezze verità, e via di seguito. Stamane un importante portavoce e factotum dell'amministrazione, nella pubblica via ha dichiarato:"ma va!!!!!! costruirà un capannone per metterci due negretti a selezionare i rifiuti" Il mio intervento non ha scopi elettorali, ma il buon senso e tante altre considerazioni ci devono portare a non dare più il consenso a Proserpio ed alla sua squadra, perchè o sono dilettanti o....non saprei come definirli.

      Elimina
    4. appunto, cerchiamo di essere seri.

      Elimina
    5. Ma è mai possibile che, quì dentro, tutti parlano e nessuno si firma mai?
      Se volete sostenere la vostra idea, perlomeno, abbiate il coraggio di firmarvi invece che nascondervi dietro all'anonimato!
      O forse devo pensare che siete tutti quanti una o due persone che vi commentate tra di voi dopi aver pubblicato l'articolo giusto per fare i bastian cuntrari di tutto e su tutto?

      Buona giornata!
      *Ale* (IO MI FIRMO SEMPRE!)

      Elimina
    6. Caro Ale, il problema non é firmare quello che viene scritto, ma che tu non riesci in nessun argomento a capire l'importanza del discorso.
      A me personalmente che un commento, sotto questo problema sia firmato o no, non interessa, mi preme di più che le persone siano al corrente di cosa potrebbe succedere.....
      Ma tu hai capito bene???

      Elimina
  3. E vi meravigliate? Ormai è risaputo che Proserpio è il Padre Eterno ...esiste solo lui, tutti gli altri non contano!!!!!!!! Che vergogna.

    RispondiElimina
  4. Che bel video .......... , si evidenziano i vari rischi, , rischi ambientali, rischi viabilistici e così via una lunga sequela ...
    Non viene detto chi era il Sindaco che ha autorizzato il complesso industriale a suo tempo, forse De Capitani ? Forse allora non pensavano ai problemi viabilistici? Forse allora non hanno letto la visura camerale con la descrizione dell'attività della ditta Redaelli?
    Che strano paese Molteno, prima mettono le premesse e permettono alle attività di insediarsi e crescere e poi come bloccarle !!!! MAH ....MAH ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualunque attività va tenuta sotto controllo, e se cambia nel tempo, devono essere presi provvedimenti del caso!
      Il rischio per la salute c'è e anche tutto il resto. L'unica cosa che manca è l'informazione corretta, anzi manca l'informazione, senza informazione è comodo andare avanti, non ci sono dibattiti confronti, ecc. poi,una motivazione per far digerire anche i sassi si trova, sono necessari degli esempi? credo proprio di no! la divulgazione di questi documenti non è frutto di calcoli a fini elettorali, ma il risultato di una casualità. Mi sembra di sentire : "è una giustizia ad orologeria" e via di questo passo. NO miei cari signori sono le bugie dette, e ridette, che presto o tardi vengono palesate. E' marcio chi fa certe cose, non chi le fa emergere e le rende pubbliche; questo è vero, perchè chi viene chiamato in causa, finge di non sentire non perchè non vuole dare corda, ma perchè non ha argomenti e tantomeno ragioni da portare a sua discolpa e finiamola qui. nessuno potrà dire non lo sapevo, ed ognuno scelga con coscienza.

      Elimina
    2. ho sentito in questi giorni da parte di un uomo politico a proposito degli arresti per l'EXPO, riprendendo il tema di Tangentopoli, che allora si accusò il medico che l'aveva scoperta e non si curò la malattia. Vediamo che non succeda così anche a Molteno per questo problema ambientale. L'Amministrazione PROSERPIO ne ha già causati abbastanza di problemi in questi 5 anni!

      Elimina
    3. x 23 maggio 2014 tu la conosci la visura camerale? puoi dirci quale attività svolge attualmente la ditta ?

      Elimina
  5. QUAN LA MERDA LA MUNTA AL SCAGN, O LA SPUZZA O LA FA DAGN.

    Quando la superbia sale oltre un certo livello, o diviene fin troopo evidente o reca danno.

    Proverbio antico, ma sempre molto attuale.

    RispondiElimina
  6. Non è terrorismo psicologico,è solo questione di dire le cose come stanno ed avere il coraggio di dire di NO a cose che fanno venire i brividi!!!!

    RispondiElimina
  7. Scusate ma stiamo parlando di aria fritta leggasi - terrorismo pre-elettorale
    Questo mi ha fatto capire a chi dare il mio voto.
    Premetto che sono residente a Molteno da poco e non conosco quello che è successo nei precedenti anni. Comunque certe cose mi fanno imbestialire. Non so chi ha autorizzato l’insediamento e non mi interessa. Ho solo capito che esiste e che è già autorizzato al trasporto, deposto e trattamento dei rifiuti da anni.
    Per verificare quanto richiesto dall’azienda basta andare sul sito della Regione Lombardia – Area SILVIA (Sistema Informativo Lombardo per la Valutazione di Impatto Ambientale) e cercare la documentazione relativa alla ditta.
    Si capisce subito che non è la richiesta di autorizzazione alla modifica dell’attività ma solo un procedimento preliminare alla modifica dell’attività. Solo dopo la conclusione favorevole di detto procedimento si potrà presentare la formale richiesta di autorizzazione dove gli enti (compreso il Comune che comunque non è titolare del procedimento) si esprimeranno per le proprie competenze.
    Lavoro presso uno studio che predispone proprio queste pratiche e ogni volta che si parla di rifiuti ci sono persone che, per il proprio interesse creano allarmismi inutili e gettano fango su aziende serie che lavorano nel rispetto della legge.
    Forse è meglio come si fa a Napoli – Mettere tutto sotto terra e poi qualcuno ci penserà.
    Non penso neanche che centri il PGT in quanto si parla di modifica dell’attività esistente. Poi leggo sul su questo blog che il PGT non risulta ancora approvato e quini, come può essere presentata una domanda dipendente da un piano non ancora vigente.
    Meno male che la campagna elettorale è finita almeno si potrà parlare di cose serie e non delle soli bufale.
    Comunque grazie per avermi fatto capire a chi dare il voto. Chiaro non a chi parla solo per interesse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che è da poco a Molteno ed ha incominciato a seguire LA ZANZARA, per curiosità ed informazione vada a vederne l'archivio; è un consiglio che Le potrà dare modo d'informarsi sui problemi del Paese in questi ultimi anni. Non voglio con questo modificare la sua decisione su chi votare!

      Elimina
    2. la ditta in questione è autorizzata dalla regionelombardia alla raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi e non pericolosi e la richiesta inviata alla provincia al comune ed all'arpa è finalizzata alla modifica della sua attivita'

      Elimina
    3. Si caro anonimo, permessi o non permessi la salute é di tutti gli interessi no.
      Che si spostino in una zona lontana dal paese e da zone acquifere....
      O devo credere che anche lei a interessi che questo bel gioco abbia inizio?

      Elimina
  8. Scusatemi, dembra un video bomba, amministrazione Proserpio sta per autorizzare una mega area di stoccaggio rifiuti pericolosi;
    peccato che l'azienda è da piu' di 10 anni che fa questo tipo di lavoro, ma allora ha lavorato abusivamente fino adesso? e nessuno se nè accorto?, oppure lazienda è in regola con permessi e tutto quello che ci vuole e questo video è una bufala?
    Siamo in italia e la verità ci metterà tanto ha venire a galla, mi dispiace solo per chi sta sbagliando dicendo il falso, che è una cosa molto grave e in questi casi anche perseguibili per legge. Staremo a vedere.
    Buona campagna elettorale a tutti e che vinca la lista più sincera.
    p.s mi dimenticavo, ma se progetto per molteno ha accusato proserpio di non aver approvato il pgt in 5 anni, come può dire ache proserpio ha autorizzato tutta la "storia" dei rifiuti pericolosi se non può avere ha sua disposizione il pgt per approvare l'area?
    attendo risposta
    grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma caro anonimo, sembri anche ben informato e quindi saprai che volere é potere.
      Detto questo non continuo a commentare ciò che hai scritto.
      Guardati ben intorno .....
      Cosa hanno fatto di serio e interessante a Molteno la lista VIVI MOLTENO?????
      Tanti marciapiedi e BASTAAAAAAAA....

      Elimina
  9. Pensavo che la scritta VIVI MOLTENO significasse vivi in un paese tranquillo, ambientalmente accettabile e tutto quanto si può pensare di un paese brianzolo. Mi devo ricredere perchè si è trasformato in questi ultimi anni ed è diventato un paese rumoroso (crossodromo), un paese dove ha vinto il cemento (villa Bosisio e futuri previsti insediamenti). Ora anche un futuro paese di rifiuti speciali cioè un vero paese di merda....

    RispondiElimina
  10. Caro lettore
    leggo che ti occupi di queste pratiche per il tuo lavoro. I tecnici fanno i tecnici, i sindaci hanno altre responsabilità. Non credo si possano mischiare le due cose. Quello che sta succedendo è che l'azienda in questione ha progettato di modificare l'attività da solo stoccaggio e smaltimento, perchè vuole aggiungere il trattamento di alcune categorie di rifiuti.
    Raviola e in generale il territorio della Brianza sono troppo densamente popolati e inquinati per poter aggiungere un impianto di trattamento dei rifiuti. Perchè secondo me alcuni rischi ci sono. Potrebbe esserci un guasto all'impianto. Se accade un conto è un'esalazione, che fa sempre male, in una zona disabitata oppure uno sversamento di liquidi pericolosi nel terreno lontano da un corso d'acqua, ben diverso è se l'incidente dovesse avvenire a Raviola.
    Credo che il sindaco avrebbe dovuto prendere posizione da subito e informarci. Invece non lo ha fatto. Poi le cose vengono avanti alal chetichella e ci ritroviamo con un impianto che ci dà preoccupazioni e non ci lascia viviere tranquilli. Poi ho visto la piantina del PGT e ci trovo l'ampliamento del fabbricato dell'azienda. A casa mia uno + uno fa due .
    Mi spiace che il sindaco mi consideri troppo stupida per capire queste cose. Grazie per avermi fatto capire chi votare.
    Da Pasqua a Natale
    una zanzara

    RispondiElimina
  11. si ma qualcuno può dire a vivi molteno che il volantino che hanno postato su facebook non si riesce a leggere...come cazzo si fa a mettere mi piace se neanche si legge? e qualcuno può dirgli che una pagina fb di un gruppo politico su cui non si può commentare è roba da cretini...le parti in grassetto, le uniche che si vedono, sembrano scritte da berlusconi, quindici anni fa, ora non le scrive quasi più neanche lui

    RispondiElimina
  12. oggi ero in chiesa parrocchiale al ceppo e ho voluto vedere la perdita d'acqua alla fontanella ma non ho visto niente e non si sentiva scorrere l'acqua! mi sono diretto verso la chiesa, e ho incontrato un conoscente, e gli ho detto cosa stavo cercando vicino alla fontanella e lui mi ha detto scherzando: "immagina che sia vestito con abiti sfolgoranti e che ti dica perché cerchi tra rotti colui che è riparato? Ho visto che lo hanno riparato ieri nel primo pomeriggio" me lo aspettavo e sono stato in campana! ma il problema era al serbatoio: e non alla fontanella!

    RispondiElimina
  13. ma proserpio e il vicepernatura chiarella che stanno a fare tuto il giorno ai seggi? cos'è, hanno paura di perdere contro una lista organizzata in 3 giorni e che ne ha fatti 3 di campagna elettorale? intanto faccio notare la coerenza dell'arch. corti, che quando è con gli amichetti ciellini suoi, abbassa la testa pur di non salutarmi...così si fa architetto, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai fidass de chi che ga ul co bas

      Elimina
  14. Palumbo Roberto19 luglio 2014 13:39

    Buonasera
    ieri sera ho avuto l'onore di partecipare alla prima riunione del neonato comitato, chi si interessa alla problematica
    della nuova apertura di stoccaggio rifiuto dell'azienda Redaelli, azienda che per altro e' operativa da più di 20 anni.
    ora ci sarebbe molto da dire ma nn ho voglia di dilungarmi molto, vorrei solo ribadire due cose.
    Ho sentito parlare persone che nn mi hanno assolutamente spiegato nulla ma si sono assicurati di spaventare tutti nella sala raccontando catastrofi e supponendo pericoli.
    io credo che ad oggi la gente nn sappia veramente di cosa si debba preoccupare....ma soprattutto se si debba preoccupare.
    e credo proprio che nn si faccia cosi l'informazione approfittando dell'ignoranza della gente.
    ma voglio fare anche io la zanzara oggi e dico...
    perché nn parliamo delle persone che con questo progetto perderanno dei terreni poiché il comune come tutti sanno attueranno esproprio? mi viene da ridere perché le stesse hanno prima tentato di vendere...ma in vano.
    e ora...be' sono arrabiate.....mha!!!!
    ma allora di che stiamo parlando??????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che oltre a partecipare, Sig.Palumbo, abbia anche firmato la lettera rivolta al Sindaco e si sia iscritto al Comitato per il semplice motivo che "è meglio prevenire che CURARE". Per i nostri paesini brianzoli avere un'attività di RACCOLTA E TRASPORTO di rifiuti urbani e speciali, pericolosi e non pericolosi - quale è quella dell'azienda Redaelli - è provvidenziale; ma passare da tale attività a STOCCAGGIO E TRATTAMENTO ripeto STOCCAGGIO E TRATTAMENTO di rifiuti pericolosi e non - che è quello che chiede l'azienda - è veramente spaventoso, preoccupante e pericoloso (come dice anche Lei) per la nostra salute. Non è vero che la nostra gente non sa: non è giusto che Lei giudichi la nostra gente ignorante, soprattutto quando si parla di salute. Forse Lei non è nato in Brianza, per questo Le ripeto che la nostra gente brianzola ha capito di che si tratta e non ne vuole sapere di vedere un domani un aumento esponenziale di tumori (Vedi La Terra dei Fuochi). Su quanto dice delle persone che non Le hanno spiegato nulla, La invito ad andare a leggere le 96 pagine del previsto impianto trattamento rifiuti, studio della Tecnolario su proposta della ditta Redaelli. Per quanto riguarda la Sua punzecchiata sulla vendita delle proprietà, le faccio una domanda (le anticipo che io non ne ho in quella zona): Le sembra giusto mettere su un piatto della bilancia un terreno e sull'altro piatto la salute? Ma di cosa sta parlando?

      Elimina
  15. non sono d'accordo con lei

    RispondiElimina